Skip to content
Area Riservata
Area Riservata

Vendere la farmacia: è davvero la scelta migliore?

Vendere la farmacia: è davvero la scelta migliore?

A cura di

Dr. Simone Castelli

Ritrovarsi a valutare la vendita della propria farmacia non è un caso così remoto, ma siete sicuri di aver considerato tutte le alternative? Ecco su cosa è fondamentale riflettere prima di prendere una decisione.

Vendere o non vendere?

Sono diversi i farmacisti che nel corso della propria vita si trovano di fronte a questo dilemma. In verità, non esiste una risposta definitiva: ognuno ha le proprie esigenze, le proprie interpretazioni della vita e della professione, ognuno ha i propri sogni, le proprie paure e a volte le proprie illusioni. La farmacia per il titolare non si ferma alla sola attività professionale, ma rappresenta un asset patrimoniale e reddituale. Quasi sempre questi due aspetti coincidono, ma nulla toglie che possano essere separati. L’importante è ricordare che sì, si tratta di un mestiere impegnativo, ma anche molto qualificante. Ecco perché è opportuno riflettere con attenzione e ponderare bene pro e contro prima di prendere una decisione come quella della vendita, che determina un serio cambiamento nella vita personale e professionale.

Se si vende è per sempre: niente illusioni

Vendere vuol dire, nella maggior parte dei casi, non avere più la possibilità di ritornare a essere titolare. Le società professionali sono molto più efficaci nelle compravendite rispetto a un singolo soggetto, per cui nel tempo le farmacie vendute viaggeranno in mercati di scambio tra gruppi e non rientreranno nella disponibilità dei singoli. 

Un asset generazionale

Se si ha una famiglia, l’asset è generazionale: cioè, consente nel tempo alla famiglia di avere un reddito e una professione piuttosto solida, se gestita in modo equilibrato. Il passaggio generazionale è un tema che merita di essere gestito in modo specifico.

Vendita assicurata, sempre

I prezzi attuali potranno scendere, ma saranno protetti dall’incremento dell’inflazione, che dopo un lungo periodo di assenza, senza dubbio si ripresenterà. La farmacia rimane un asset molto vendibile da sempre, per cui è possibile rimandare, senza pensare che un giorno non ci sarà più nessuno disposto a comprare.

L’aspetto imprenditoriale

La sopravvivenza in una società moderna della media e piccola imprenditoria passa anche dalla proprietà della farmacia. Chi possiede un’attività è persona attiva nella società ed è economicamente indipendente perché utile alla società stessa. E questa è una cosa che si può comprare, vendere o tenere!

Espandere il proprio patrimonio

Un asset come la farmacia ha un valore spendibile anche per iniziative personali alternative. Se si ha un progetto valido e c’è la necessità di finanziarlo, non bisogna vendere per fare provvista economica. Anzi, è possibile garantire il prestito bancario con il proprio asset, espandendo così il patrimonio familiare complessivo. Una leva per i figli, il coniuge e per se stessi.

Sicuri di avere una solida alternativa?

In generale, è bene tenere  a mente che questo mestiere non ha molte alternative di pienezza e riconoscimento. Quindi, o sia ha una vera e solida alternativa di investimento del denaro, della propria vita e di quella delle persone più vicine, o si va incontro a una illusione di successo della vendita stessa. Pensare di essere utili quanto prima senza farmacia è come andare a pescare senza attrezzature. Chiaramente, si tratta di una scelta strettamente personale, che richiede la giusta dose di responsabilità verso se stessi e i propri cari.

Puntare alla crescita

Spesso la vera alternativa alla vendita è la crescita. Le forze vanno dosate in modo equilibrato, dotandosi di un organico adeguato e preparato, coinvolgendo i collaboratori nel progetto, creando un’organizzazione forte che consenta di vivere in modo non soffocante l’impegno della gestione della farmacia. Questa capacità la si impara con l’umiltà e la fatica di crescere ed accettare le responsabilità, confrontarsi e apprendere sempre. Tutti i farmacisti dovrebbero fare un corso di etica del lavoro e di delega. Viene da sé che una farmacia ben gestita e al passo con i tempi moderni cresce di valore reddituale e dunque anche di potenziale rivalutazione di vendita successiva.

Per scoprire come crescere professionalmente ed economicamente grazie alla formula Club Salute, compila il form:

 

 

Abbiamo tanto da condividere con te, iscriviti alla nostra newsletter!

Suggerimenti, trend, offerte, approfondimenti e molto altro: per te o per la tua farmacia.